10 empresas de software en España a seguir en el 2021

10 empresas de software en España a seguir en el 2021

10 empresas de software en España a seguir en el 2021

Capterra ha seleccionado a 10 exitosas empresas de software B2B (negocio a negocio por sus siglas en inglés) con sede en España a las cuales hay que seguir de cerca durante el 2021. Son organizaciones que cubren distintas necesidades empresariales, desde gestión de viajes de negocios o administración de propiedades de alquiler vacacional hasta software de recursos humanos o de creación de formularios y encuestas

¿Por qué seguir estas empresas de software en España? Porque son compañías que van a la alza, sus programas han tenido buenas valoraciones en Capterra y los productos y servicios que ofrecen son utilizados a nivel internacional tanto por pymes como por grandes empresas e incluso de uso académico o personal.

La lista se presenta en orden alfabético y se ha elegido según los siguiente criterios:

  • La empresa tiene la sede en España.
  • El software de la compañía cuenta con un mínimo de 30 opiniones publicadas en Capterra durante los últimos dos años.
  • La calificación del software de la empresa es de 4 estrellas o más en Capterra.
  • La empresa fue fundada a partir del 2010.
  • El software de la empresa tiene un alto volumen de búsqueda en internet.

Ve al final del artículo para ver la metodología completa mediante la cual se hizo la selección de las empresas del artículo.

10 empresas de software B2B con sede en España a seguir en el 2021

BEWE Software

  • Empresa: BEWE Software
  • Software: BEWE
  • Fundador: Diego Ballesteros
  • Fundada: 2014
  • Sede: Madrid

BEWE es una solución para gestionar centros de belleza y wellness, tanto de uso interno como de cara al cliente. La plataforma permite llevar la contabilidad del centro, los stocks, el número de solicitud de servicios, cantidad facturada al día o en cierto periodo de tiempo, contador de interacciones con clientes por distintos canales, entre otras funciones.

Entre sus funcionalidades se encuentran: crear una app personalizada, posibilitar el pago online, gestionar el calendario de los centros y automatización de campañas de marketing y fidelización. Cuenta con la integración de Google Maps que vincula las búsquedas de internet con los centros de belleza y wellness de los clientes.

Más información

Factorial

  • Empresa: Factorial
  • Software: Factorial
  • Fundadores: Jordi Romero y Pau Ramón
  • Fundada: 2016
  • Sede: Barcelona

Factorial es una plataforma basada en la nube de recursos humanos y planes de incentivos a empleados. El objetivo de este software es optimizar procesos y tareas administrativas. Está ideado para que las empresas tengan el control de la gestión de los datos de su plantilla.

La herramienta permite administrar vacaciones, bajas y ausencias, analizar datos internos, control de horarios y turnos, facilitar el reclutamiento de nuevos empleados, automatizar la generación de nóminas y contratos laborales, entre otras características.

Más información

Hireflix

  • Empresa: Hireflix
  • Software: Hireflix
  • Fundador: Nacho González-Barros y Antonio González
  • Fundada: 2018
  • Sede: Barcelona 

Hireflix es un software de vídeo-entrevistas de trabajo asincrónicas, esto significa que el postulante recibe la invitación a una entrevista pregrabada y puede realizarla cuando mejor le convenga. La finalidad de esta plataforma es que los reclutadores puedan registrar más respuestas de candidatos en menos tiempo en comparación a si se tuvieran que hacer una a una.

La herramienta utiliza una interfaz de drag and drop para diseñar la entrevista, con ella también se pueden programar los mensajes y recordatorios (vía SMS y correo electrónico) a los candidatos, así como el seguimiento del proceso. Cuando las entrevistas se han grabado se pueden calificar en la misma plataforma. 

Más información

iLovePDF

  • Empresa: iLovePDF
  • Software: iLovePDF
  • Fundador: Marco Grossi
  • Fundada: 2010
  • Sede: Barcelona

iLovePDF es una plataforma para gestionar de múltiples maneras archivos PDF, uno de los formatos más conocidos y usados actualmente. Con este software se puede editar, organizar, dividir, combinar, comprimir, optimizar y administrar la seguridad de este tipo de archivos. También tiene la funcionalidad de convertir otros formatos de archivo a PDF y viceversa, por ejemplo: JPG, Word, Excel, PowerPoint, HTML y PDF/A.

Este servicio está disponible como app de móvil, software de instalación local en el ordenador y mediante el navegador. Está enfocado tanto al uso educativo como en los negocios.

Más información

Landbot

  • Empresa: Landbot
  • Software: Landbot
  • Fundadores: Cristobal Villar, Fernando Guirao y Jiaqi Pan
  • Fundada: 2015
  • Sede: Barcelona

Landbot es una plataforma para crear apps de chatbots por medio de una interfaz drag and drop. Está diseñado para que tanto principiantes como expertos puedan desarrollar chatbots personalizados para sus negocios. Sirve tanto para los procesos de asistencia al cliente como para generar nuevas oportunidades de clientes. .

Los chatbots que se construyen con esta herramienta se pueden implementar en una página web, una API, en WhatsApp o en Facebook Messenger. La app permite a los clientes conversar con un bot o con un humano, dependiendo sus necesidades. Los datos de las conversaciones se pueden almacenar y analizar en la misma plataforma pero también se puede compartir con otras herramientas para ser procesadas externamente, como un CRM o un ERP.

Más información

Lodgify

  • Empresa: Lodgify
  • Software: Lodgify
  • Fundadores: Dennis Klett y Marco De Gregorio
  • Fundada: 2012
  • Sede: Barcelona

Lodgify es un software de gestión y cobro de alquiler de casas vacacionales. Con esta herramienta puedes crear una página web de la propiedad que quieres alquilar, incluye de forma gratuita el dominio y recursos ilimitados del servidor.

Este servicio se sincroniza con Airbnb, VRBO, Booking, Expedia, entre otras, de esta manera se pueden controlar las reservas y calendario de estos canales desde Lodgify. A su vez, posibilita el pago online con distintas pasarelas y en múltiples monedas. Está disponible en más de 190 países.

Más información

Rentals United

  • Empresa: Rentals United
  • Software: Rentals United
  • Fundadores: Emil Majkowski, Vanessa de Souza Lage y James Burrows
  • Fundada: 2014
  • Sede: Barcelona 

Rentals United es un software basado en la nube con el que se gestionan distintos canales de alquileres de propiedades vacacionales. Desde esta plataforma se puede actualizar la disponibilidad, el precio, las fotos y la información de la propiedad en 40 canales distintos (generales o de nicho), incluidos AirBnB, Expedia y Booking, por mencionar algunos. 

El software también permite que los clientes realicen directamente una reserva por medio de páginas específicas, así como se tiene el control de las reservaciones, los mensajes y peticiones de los huéspedes, entre otras. 

Más información

The Mail Track Company

  • Empresa: The Mail Track Company
  • Software: MailTrack
  • Fundadores: Eduardo Manchón y Nacho González-Barros
  • Fundada: 2013
  • Sede: Barcelona

MailTrack es un tracker de correos electrónicos para Gmail, esta herramienta hace seguimiento de los emails que se envían y notifica cuando el receptor los ha abierto, siguiendo el estilo del doble tic (✓✓) de WhatsApp, un tic ✓ significa que el email ha sido entregado y el doble tic ✓✓ que ha sido abierto. La herramienta indica cuándo fue la primera vez que se abrió el email y permite hacer campañas de email marketing. 

Cuenta con versión gratuita y versión Pro, esta última incluye más funcionalidades como integración con herramientas CRM, cuánta veces se ha abierto el correo, informes de seguimientos diarios, recordatorios, por mencionar algunas.

Más información

Travelperk

  • Empresa: Travelperk
  • Software: Travelperk
  • Fundadores: Avi Meir, Javier Suarez, Ron Levin
  • Fundada: 2015
  • Sede: Barcelona 

Travelperk es una plataforma de gestión y reservas de viajes corporativos. En ella se centraliza la planificación de un viaje de negocios, buscar la disponibilidad, dentro el presupuesto establecido, automatización de facturas, así como muestra distintas opciones de medios de viaje: vuelos, trenes y coches de alquiler. 

La herramienta está diseñada para facilitar el trabajo tanto a los encargados de organizar los viajes como a los viajeros. Ofrece soporte de viaje 24/7 atendido por personas, en caso de cualquier incidencia.

Más información

Typeform

  • Empresa: Typeform
  • Software: Typeform
  • Fundadores: Robert Muñoz y David Okuniev
  • Fundada: 2012
  • Sede: Barcelona

Typeform es una plataforma basada en la nube que sirve para crear encuestas o formularios. La idea de este producto es ir pregunta a pregunta, de manera informal para que la experiencia del encuestado sea más parecida a una charla entre amigos.

El software permite agregar elementos como fotos o vídeos que van reaccionando a las respuestas, agregando interactividad a la experiencia. El editor de Typeform presenta una interfaz de drag and drop para diseñar los cuestionarios. Se pueden utilizar plantillas creadas por Typeform o puedes hacerlas tu mismo desde cero. A la vez también permite integrar las encuestas con otras plataformas como MailChimp, Hubspot o Google Sheets.

Más información

¿Quieres saber más? Visita nuestro catálogo de software para empresas para descubrir y comparar productos.

Metodología
Las empresas presentadas en este artículo fueron seleccionadas siguiendo estos criterios:
  • Software de la empresa tiene 30 opiniones o más publicadas en los últimos dos años en Capterra
  • Cada software tiene 4 estrellas o más de calificación en Capterra
  • La empresa cuenta con una oficina central en España
  • La empresa fue fundada a partir del 2010 en adelante
  • El nombre del software de la empresa presenta un alto volumen de búsqueda (SV por sus siglas en inglés) en internet
Los productos se presentan en orden alfabético.

Smart office: l’ufficio del futuro

Smart office e ufficio digitale

Smart office e ufficio digitale

I recenti sviluppi osservati nel mondo del lavoro contribuiscono alla nascita di un modello già ben noto in molti ambienti professionali, basato su una maggiore flessibilità e mobilità. Agevolare l’accesso alle risorse aziendali in qualsiasi luogo e momento è una delle principali sfide di questa nuova dinamica.

La tendenza è tanto più pronunciata che la trasformazione digitale interessa tutti i settori di attività e da origine a soluzioni innovative come i software per digital workplace. Concetto molto attuale, il digital workplace – anche noto come smart office o ufficio digitale – risponde alle sfide del lavoro moderno e presenta molteplici vantaggi sia per i lavoratori che per le aziende.

Che cos’è lo smart office?

Lo smart office è un ambiente digitale di lavoro che offre agli utenti un accesso centralizzato a tutti gli strumenti e le informazioni necessarie per lo svolgimento delle loro funzioni all’interno dell’azienda. Si presenta come una versione digitale dell’ufficio fisico o della sala riunioni. L’ufficio digitale è una piattaforma collaborativa che unisce le principali risorse utilizzate dall’azienda, come le e-mail, la messaggistica istantanea, i social media, i software per uso professionale e la gestione dei documenti. A seconda delle particolari caratteristiche, lo smart office può anche integrare specifiche applicazioni aziendali, adattandosi così alle esigenze di ogni organizzazione.

Diretta conseguenza dell’evoluzione della rete Intranet, il digital workplace è una soluzione complessa che va ben al di là dei portali aziendali e delle suite per la produttività come Office 365 o G-Suite. Queste ultime, infatti, si limitano a fornire accesso a una varietà di applicazioni e a un ambiente di lavoro collaborativo senza garantire l’interconnessione e l’integrazione tra i vari strumenti. L’ufficio digitale è uno spazio di lavoro virtuale unificato e fondato su due principi fondamentali: l’integrazione e la collaborazione.

Quali sono le sfide dell’ufficio digitale?

Lo smart office si adatta alle nuove modalità di lavoro sempre più trasversali e collaborative. Il miglioramento della produttività dei dipendenti e della comunicazione all’interno dell’azienda sono le due principali sfide di questo strumento del futuro.

Migliorare la produttività dei dipendenti

Le modalità di lavoro e l’ambiente professionale stanno cambiando radicalmente. La necessità di flessibilità e di mobilità dei lavoratori sta contribuendo all’ espansione del telelavoro e della virtualizzazione.

Unificando in maniera intelligente tutti gli strumenti di lavoro, lo smart office semplifica l’accesso a molteplici programmi interconnessi di gestione delle attività, stimolando così la produttività dei collaboratori, che possono accedere alla propria area di lavoro, nonché a tutte le risorse aziendali, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, siano essi in ufficio, a casa o in viaggio.

Grazie alla centralizzazione delle applicazioni aziendali (talvolta troppo numerose), non è più necessario passare continuamente da un ambiente all’altro. Di conseguenza, si riducono significativamente le perdite di tempo mentre migliora l’efficienza delle squadre.

Migliorare la collaborazione e la comunicazione interna

La comunicazione è una sfida importante per le organizzazioni che desiderano un personale sempre più unito e coinvolto. Si tratta anche di un principio fondamentale dell’ufficio digitale, in quanto quest’ultimo agevola e ottimizza lo scambio di informazioni tra i collaboratori attraverso soluzioni integrate di messaggistica aziendale.

Migliorare la comunicazione e ottimizzare la condivisione delle informazioni contribuisce ad una più efficiente collaborazione all’interno dell’azienda, permettendo così di risparmiare tempo e di aumentare la produttività del personale.

Inoltre, il digital workplace crea un ambiente professionale dinamico che migliora l’appetibilità del posto di lavoro. Tutti questi fattori influiscono positivamente sulle prestazioni dei dipendenti.

Quali sono i principali vantaggi dello smart office?

Lo smart office comporta benefici associati alla trasformazione digitale dell’azienda, soprattutto in termini di mobilità, flessibilità e velocità nell’esecuzione delle attività. Permette inoltre di raggruppare queste attività sotto un’unica piattaforma e di collegare tra di loro tutti gli strumenti e le risorse di cui il dipendente ha bisogno per lavorare in modo efficiente.

Focalizzato sulle esigenze degli utenti, l’ufficio digitale crea un ambiente sicuro e funzionale che si adatta alle attività dei lavoratori, che possono così condividere facilmente documenti e conoscenze e fornire o ricevere assistenza e informazioni.

Più in particolare, il digital workplace consente di:

  • Disporre di un accesso unico e sicuro alle risorse professionali;
  • Agevolare e sincronizzare l’interazione e la comunicazione tra i collaboratori;
  • Coinvolgere i collaboratori e organizzare la collaborazione in base alle esigenze;
  • Pianificare le attività in un calendario condiviso e semplificarne la gestione;
  • Sfruttare e condividere le conoscenze e le risorse in tutta semplicità;
  • Accedere ai documenti e alle informazioni in mobilità;
  • Offrire un pannello di controllo in tempo reale;
  • Ridurre i costi operativi attraverso l’automazione delle attività.

I vincoli legati all’implementazione di uno smart office

Difficile da attuare a causa della sua complessità e della molteplicità di strumenti integrati che lo compongono, lo smart office non può essere immaginato come un elemento separato dalla strategia digitale dell’azienda. Infatti, la creazione di un ufficio digitale prevede innanzitutto un determinato livello di maturità del sistema informatico dell’organizzazione. Nasce dalla trasformazione digitale dell’azienda, la quale deve quindi soddisfare i requisiti di governance, di sicurezza, di gestione dei dati e di formazione del personale.

Anche l’integrazione dei dati è un elemento fondamentale ai fini della creazione di uno smart office, affinché quest’ultimo consenta di integrare i dati da una varietà di software implementati. Questa è la differenza tra l’ufficio digitale e le applicazioni di collaborazione. Inoltre, ogni settore professionale ha le proprie specifiche caratteristiche, di cui un digital workplace deve tenere conto. La piattaforma deve pertanto adattarsi alle esigenze di ogni organizzazione e garantire un ambiente di lavoro adatto alle aspettative e alle attività dei dipendenti, aumentando la loro produttività e il benessere sul luogo di lavoro.

Vuoi saperne di più? Consulta il nostro catalogo di software per digital workplace

App di time tracking: le 8 migliori soluzioni gratuite

App di time tracking gratis

App di time tracking gratis

Dal mio ingresso nel mondo del project management qualche anno fa, ho sempre avvertito la mancanza di un software adatto allo svolgimento del mio lavoro, ovvero un tool di time tracking semplice e intuitivo.

Ho quindi analizzato le principali app di time tracking disponibili sul mercato, basando la mia ricerca sui seguenti criteri:

– Disponibilità di una versione freemium (e non soltanto di una versione di prova gratuita per un periodo di tempo limitato)

– Integrazioni disponibili con altri tool

– Funzionalità di project management

– Possibilità di integrazione con un sistema di fatturazione o disponibilità di un sistema di fatturazione proprio

– Disponibilità di una soluzione mobile per le visite on site

– Presenza di un fattore WOW

Dopo un’analisi accurata dei circa 500 tool di time tracking presenti nella directory di Capterra, ho selezionato i seguenti otto. Ovviamente non tutti i prodotti descritti di seguito rappresentato la soluzione ideale per ogni azienda.

Ti consiglio di confrontare le caratteristiche, le funzionalità e i prezzi di ciascun tool e, nel caso ne abbia dimenticato qualcuno, potrai segnalarlo nell’apposita sezione dei commenti in fondo alla pagina.

I tool di time tracking sono stati riportati in ordine alfabetico.

8 tool di time tracking gratuiti

1. AccountSight

Screenshot AccountSight

Screenshot del tool AccountSight
Numerosi utenti apprezzano AccountSight per i prezzi competitivi, le caratteristiche offerte e il servizio di assistenza clienti.Ad esempio nelle recensioni, un utente segnala di aver potuto usare il sistema “in soli dieci minuti”, mentre un altro riporta: “Nel complesso, il software è la soluzione perfetta per il monitoraggio dei costi di progetto. I prezzi sono davvero competitivi e il servizio di assistenza ai clienti è imbattibile. Consiglio vivamente questo software.”Integrazioni: PayPal, QuickBooks ed eSign Genie per firme elettroniche.Funzioni di accounting: gli utenti utilizzano AccountSight per la gestione dei crediti e dei debiti, nonché dei fondi aziendali. AccountSight offre inoltre l’integrazione con QuickBooks Desktop e QuickBooks Online.Prezzo: la versione gratuita è disponibile per un utente e offre cinque clienti, cinque progetti e fatturazioni illimitate, nonché registrazioni delle ore e delle spese anch’esse illimitate. La versione a pagamento di AccountSight offre un numero illimitato di clienti e progetti e ha un costo mensile di $10 (circa 8.5 €) a persona per team composti da meno di cinque dipendenti. Per i team più grandi, sono disponibili pacchetti a prezzi scontati.Le funzionalità di time tracking sono particolarmente apprezzate sia dalle aziende che dai consulenti. Gli utenti possono inviare collettivamente i propri fogli presenze tramite Excel oppure immettere le ore direttamente online, mentre i manager possono approvare o rifiutare i fogli presenze direttamente dall’applicazione stessa. Inoltre, AccountSight invia regolarmente notifiche e promemoria per ricordare agli utenti di attivare la registrazione delle ore.

2. Harvest

Screenshot di Harvest
Screenshot del tool Harvest
Harvest è un tool di time tracking che consente di gestire sia i pagamenti dei clienti che le fatture e le ricevute. È particolarmente indicato per i freelance alla ricerca di un tool in grado di tenere traccia delle ore e, al contempo, gestire le fatture. Il punteggio complessivo attribuito ad Harvest da quasi 400 utenti su Capterra è di 4,5, i quali segnalano la facilità d’uso del tool e l’intuitività della piattaforma.La versione gratuita di Harvest offre inoltre l’accesso illimitato a tutte le funzionalità del prodotto. L’unico limite riguarda il numero di utenti e di progetti. Se sei interessato a un tool di time tracking per un numero ridotto di progetti (due al massimo), Harvest è la soluzione che fa per te! Le integrazioni offerte sono già disponibili con la versione gratuita, mentre le connessioni crittografate garantiscono un livello di sicurezza pari a quello dei sistemi bancari.Integrazioni: Basecamp, Asana, Trello, Quickbooks, Zendesk, Slack e Zapier.Funzioni di accounting: immissione dei costi, fatture e preventivi, inserimento automatico delle ore e delle spese nelle fatture, nonché dashboard riassuntive di tutte le fatture.Prezzo: la versione gratuita è disponibile per un utente e due progetti. La versione a pagamento ha un prezzo mensile di $12 (circa 10 €).
Per saperne di più

3. Hubstaff

Screenshot del tool Hubstaff

Screenshot del tool Hubstaff

Le oltre 1000 recensioni su Capterra descrivono Hubstaff come il prodotto quasi perfetto. Gli utenti apprezzano particolarmente la possibilità di poter monitorare lo svolgimento delle attività in tempo reale e di acquisire screenshot (in modo che i manager e i clienti possano verificare in ogni momento l’effettiva produttività dei team), il sistema di time tracking e le funzionalità di reporting. Hubstaff viene descritto come “il tool di time tracking per desktop più accurato presente sul mercato” e, non a caso, l’azienda ha molto a cuore la propria reputazione.

La versione gratuita è particolarmente indicata per i freelance ed è disponibile per un singolo utente. Tuttavia, gli utenti scelgono solitamente la versione di base a pagamento per poter abilitare l’integrazione con altri tool. La versione Premium offre infine integrazioni illimitate, la possibilità di acquisire screenshot e numerose altre funzionalità per la fatturazione e la pianificazione dei turni.

Integrazioni: Asana, Atlassian Jira, Basecamp, Freshdesk, Paypal, Podio, QuickBooks, Salesforce, Trello, Wrike, Zendesk e Zoho.

Funzioni di accounting: fogli presenze, buste paga, funzionalità e integrazioni di reporting avanzato.

Prezzo: la versione gratuita è disponibile per un utente, mentre i piani a pagamento hanno un prezzo iniziale di $7 (6 €) al mese.

Per saperne di più

4. Ronin

Screenshot del tool Ronin

Screenshot del tool Ronin
Ronin è probabilmente la miglior applicazione di time tracking disponibile sul mercato per consulenti, commercianti, avvocati e titolari di aziende di piccole dimensioni.È importante sottolineare che la versione gratuita di Ronin è disponibile per un solo utente, per un massimo di due clienti (con una sola persona di contatto per cliente) e per una sola workstation. Tuttavia, così come per alcuni dei tool riportati precedentemente, Ronin offre alcune funzionalità di base molto innovative agli utenti del piano gratuito.La maggior parte dei sottoscrittori decide di optare per la versione a pagamento per ottenere maggiori vantaggi, tra cui l’accesso per un numero più elevato di persone, l’integrazione dei pagamenti e domini personalizzati.
Funzioni di accounting: fatture, preventivi, spese, fatture ricorrenti e valute multiple.Prezzo: la versione di base è gratuita, mentre il prezzo iniziale dei piani a pagamento è pari a $15 (13 €) al mese.

Per saperne di più

5. Tick

Screenshot tool Tick

Screenshot tool Tick
Un progetto insolitamente grande incombe sulla tua attività quotidiana? L’acquisto di un tool di project management solo per questa determinata occasione potrebbe non rivelarsi una buona idea, specialmente se sul mercato esistono tool come Tick.Anche se non hai mai utilizzato una applicazione di time tracking prima d’ora, il funzionamento di Tick è estremamente intuitivo. Una delle funzionalità più interessanti riguarda la visualizzazione automatica del tempo restante per il completamento di ciascuna attività. Dimenticati di registrare le ore in inutili tabelle: con Tick avviene tutto in automatico!Le recensioni su Tick (oltre 1400 su Capterra) sono estremamente positive, e il tool ha ottenuto un punteggio di medio di 4,5 in termini di facilità d’utilizzo, servizio di assistenza ai clienti e caratteristiche generali. Una recensione di un utente molto entusiasta afferma che “il tool permette di concentrarsi sugli aspetti essenziali delle proprie attività quotidiane e di dimenticarsi di tutto il resto”.
Integrazioni: Asana, Basecamp, FreshBooks, QuickBooks, Trello e Zapier.Funzioni di accounting: monitoraggio del budget a livello di attività e di progetti, report di time tracking per cliente o per persona, nonché numerose integrazioni con altri software per l’accounting management.Prezzo: la versione di base è gratuita, mentre i piani a pagamento hanno un prezzo iniziale di $19 (16,5 €) al mese per un numero illimitato di utenti.

6. todo.vu

Screenshot del tool Todovu

Screenshot del tool todo.vu

todo.vu non è soltanto un tool di time tracking, ma anche una suite di produttività per la gestione di attività e progetti, per il CRM (Customer Relationship Management) e per la fatturazione (opzioni disponibili a pagamento). A differenza della maggior parte dei tool riportati nel presente articolo, todo.vu non richiede alcuna integrazione per poter essere considerato un sistema completo.

La versione gratuita offre numerosi vantaggi: 100 MB di memoria e funzionalità di time tracking con assegnazioni su base individuale, nonché funzioni CRM come la gestione dei clienti e la possibilità di ottenere attività da terze parti.

Grazie alle funzionalità gratuite di project management e di gestione CRM offerte, il tool è particolarmente indicato per freelance e aziende di piccole dimensioni. Per le funzioni di fatturazione, invece, è necessaria un’applicazione aggiuntiva. Tuttavia, il principale vantaggio di todo.vu è rappresentato dalle funzionalità di reporting (specialmente quella di time tracking), le quali valgono il prezzo della versione a pagamento.

Integrazioni: FreshBooks

Funzioni di accounting: integrazione con FreshBooks e gestione dei clienti. La maggior parte delle funzionalità di accounting richiede la sottoscrizione alla versione a pagamento.

Prezzo: la versione di base è gratuita, mentre i piani a pagamento hanno un prezzo iniziale di $9 (circa 8 €) al mese per utente.

Per saperne di più

7. Toggl

Screenshot dell'app di time tracking Toggl

Screenshot del tool Toggl

Al pari di Tick, anche Toggl è molto popolare tra gli utenti di Capterra. Il tool ha un punteggio complessivo di 4,6 su 5 e oltre 1000 recensioni.

Un utente riporta: “Uso Toggl da alcuni anni e tenere traccia del tempo che dedico a ciascun progetto non è mai stato così semplice! La versione gratuita di base del software (quella che utilizzo anche io) mi permette di visualizzare la distribuzione delle ore, oltre ad offrire numerose funzionalità e report di base. Il tool è caratterizzato da un design minimalista e intuitivo, mentre le pagine di time tracking sono estremamente facili da usare. Consiglio questo software a tutti coloro in cerca di un tool di time tracking”.

Toggl è compatibile con Windows, OS X, Linux, Android e iOS, oltre che praticamente con qualsiasi browser. È possibile tenere traccia delle ore direttamente in Toggl per poi esportarle tramite una delle numerose integrazioni (tra cui Asana, Atlassian Jira, Basecamp, FreshBooks, Github, Google Docs, Open Project, QuickBooks, Salesforce, Slack, Teamwork e Trello).

Inoltre, gli utenti possono registrare le proprie ore di lavoro offline e sincronizzare i dati in un secondo momento. E la sicurezza? Toggl esegue il backup su più posizioni fisiche ogni 24 ore e archivia tutti i dati su rack space, in modo da garantire la conformità ai requisiti ISO 27002, ISO 27001, SOC 1, SOC 2, SOC 3, CPS, Safe Harbor e SSAE16.

Infine, le versioni a pagamento offrono funzionalità di project management aggiuntive e consentono di creare team composti da più di cinque utenti.

Integrazioni: Asana, Atlassian Jira, Basecamp, Drive, Evernote, FreshDesk, Podio, QuickBooks, Salesforce, Slack, Trello, Wrike, Xero, Zapier, Zendesk, Zoho e altre 85 integrazioni disponibili con l’estensione Chrome per Toggl.

Funzioni di accounting: integrazione con FreshBooks e gestione dei clienti. La maggior parte delle funzionalità di accounting richiede la sottoscrizione alla versione a pagamento.

Prezzo: la versione di base è gratuita, mentre i piani a pagamento hanno un prezzo iniziale di $9 (circa 8 €) al mese per utente.

Per saperne di più

8. Trigger

Screenshot del tool Trigger

Screenshot del tool Trigger
Il motivo per cui Trigger si trova in fondo a questo elenco è puramente alfabetico e non certo vincolato alla qualità. Si tratta di un’applicazione estremamente intuitiva che si sta convertendo in una valida alternativa a Trello e ad Asana. Inoltre, a differenza di questi popolari tool di project management, Trigger dispone anche di una funzionalità di time tracking. E il tutto gratuitamente!
È possibile visualizzare le attività in dettaglio, nonché assegnare tutti i dati di time tracking ad attività specifiche. Anche con la versione gratuita, qualsiasi attività manuale sarà soltanto un ricordo del passato! Grazie ai trigger, inoltre, le aziende sono in grado di identificare sia i clienti ottimali che quelli che richiedono quantità di tempo eccessive.
Il tool offre fogli presenze, funzionalità di fatturazione automatica e report online. Queste informazioni possono essere sincronizzate con Xero, FreshBooks e Zapier. Analogamente agli altri tool descritti nel presente articolo, la funzionalità di time tracking viene attivata con un semplice clic (o, in alternativa, manualmente) e consente di trasferire tutti i dati alle fatture, ai fogli presenze e ai report.Integrazioni: Basecamp, FreshBooks, Drive, Dropbox, Slack, Xero e Zapier.

Funzioni di accounting: integrazione con FreshBooks, Saasu e Xero. Le funzionalità di fatturazione sono disponibili con la versione a pagamento.

Prezzo: la versione di base è gratuita per tre membri di un team, cinque progetti attivi e cinque clienti e consente di creare report di base. Le versioni a pagamento hanno un prezzo iniziale di $11 (9,50 €) al mese per utente.

Vuoi saperne di più? Consulta il nostro catalogo di software per la gestione del tempo per scoprire altri prodotti.

Acquista in modo consapevole: sai quanto costa veramente un gestionale per azienda?

Quanto costa un gestionale per azienda

Quanto costa veramente un gestionale per azienda? Definire il budget di un gestionale  è complicato per molti. Ma noi siamo qui per aiutarti.

Quanto costa veramente un gestionale per azienda?

In un mondo ideale acquistare un software sarebbe semplice come acquistare un prodotto qualsiasi. C’è un prezzo stabilito, lo paghi… ed è fatta, il software è tuo!

Ma se hai già iniziato a esplorare le diverse soluzioni di software per la tua azienda, saprai che in realtà non è così semplice. Non solo i fornitori di software applicano modelli di tariffazione totalmente differenti, ma nascondono anche costi aggiuntivi collegati al possesso e all’esecuzione del loro sistema.

Spesso il timore che i costi superino il budget stabilito è il principale ostacolo interno all’acquisto di un software per il business. A meno che non si conosca il vero costo della licenza del software, il rischio di andare fuori budget è dietro l’angolo.

In questo articolo passeremo in rassegna i cinque elementi principali che formano il costo totale di un software aziendale. L’obiettivo? Chiarire quali sono i costi di un software in modo da prendere le tue decisioni d’acquisto in modo consapevole e sicuro.

I cinque elementi principali che formano il costo totale di un software aziendale


  1. La licenza del software
  2. Hardware
  3. Implementazione
  4. Formazione
  5. Supporto

Componente di costo n. 1: la licenza del software

La licenza del software – ovvero il costo effettivo di possesso e utilizzo del software – ha la duplice particolarità di costituire una parte significativa del prezzo del software e un costo difficile da congelare in modo definitivo in quanto può variare notevolmente nel corso del tempo e man mano che il tuo business cresce.

I modelli di tariffazione esistenti per le licenze dei software sono principalmente due: la licenza perpetua e la licenza in abbonamento.

La licenza perpetua prevede un pagamento iniziale che garantisce la proprietà del software a tempo indeterminato (vale a dire, per sempre, dall’inglese in perpetuity). Questo modello di tariffazione è quello usato da più tempo ed è utilizzato solitamente per i software “on-premise”, ovvero scaricati e installati su un computer locale o su un server della tua azienda.

Con la sottoscrizione di un abbonamento si paga un canone mensile o annuale per l’utilizzo del software. Se si interrompe il pagamento o non si rinnova il contratto, non è più possibile usufruire del software. Questo modello di tariffazione è più recente, più diffuso e spesso usato per soluzioni basate sul cloud (questo modello di distribuzione è anche noto come “Software-as-a-Service” o “SaaS”), vale a dire ospitati sui server del fornitore del software e accessibili agli utenti attraverso una connessione a internet.

Ricorda: i fornitori di software spesso offrono la possibilità di scegliere tra un abbonamento mensile o annuale, offrendo una tariffa complessiva più economica per quest’ultimo per indurre l’acquirente a sottoscrivere un contratto più lungo. Tuttavia non è detto che il costo dell’abbonamento annuale sia effettivamente più economico del totale delle singole mensilità. Ti consigliamo sempre di fare due conti per valutare quale delle due opzioni soddisfi meglio le tue esigenze.

Esistono altri tre tipi di abbonamento sul mercato, con prezzi che variano in base a diversi fattori, quali il consumo, le dimensioni e gli utenti.

  1. La tariffazione basata sul consumo prevede un costo variabile in base all’effettivo utilizzo del software o dei servizi ad esso associati.
  2. La tariffazione basata sulle dimensioni varia in base alle dimensioni dell’azienda, ad esempio in base a fattori come il numero di dipendenti o di clienti.
  3. La tariffazione basata sull’utente varia in base al numero di persone che hanno accesso al software.
Ricorda: è importante capire la differenza tra licenza per utente autorizzato e licenza per utente simultaneo. Nel caso della licenza per utente autorizzato, ogni utente dispone dei propri dati di accesso e tutti gli utenti possono utilizzare il software contemporaneamente. Con la licenza per utente simultaneo si dispone di un numero fisso di login utilizzabili da chiunque, ma la licenza non consente un numero di login simultanei superiore al massimo previsto. Se disponi di un team di 20 persone e queste avranno bisogno di utilizzare il software contemporaneamente, dovresti optare per una tariffa utente autorizzato che includa 20 utenti. Ma se solo cinque dei 20 membri del team utilizzano il software nello stesso momento, può essere più conveniente scegliere una tariffa utente simultaneo per cinque utenti.

Nella maggior parte dei casi, difficilmente potrai scegliere tra i due modelli di tariffazione per un determinato software. È raro che i produttori di software offrano entrambe le opzioni – licenza perpetua e abbonamento – per i loro prodotti.

Ad ogni modo, nei casi in cui tu abbia possibilità di scelta, o se stai confrontando un prodotto con licenza perpetua con un prodotto in abbonamento, valuta i pro e i contro di ciascuna opzione per determinare quale si adatta meglio al tuo business.

Confronto prezzi licenza perpetua software vs abbonamento

Componente di costo n. 2: hardware

Per quanto potrebbe sembrare ovvio, è sempre importante tenere in considerazione il costo dell’hardware necessario per utilizzare il software che si acquista.

Questo vale soprattutto per le installazioni in locale, che potrebbero richiedere non solo l’acquisto di un server per ospitare il software, ma anche di nuovi dispositivi che supportino il sistema operativo giusto. In altre parole, se utilizzi dispostivi Mac ma il software che desideri funziona solo su Windows, il costo finale diventa notevole.

Essendo accessibili attraverso un browser web, le soluzioni SaaS offrono molta più flessibilità in termini di hardware e funzioneranno su computer, tablet o smartphone. Le aziende possono anche risparmiare sull’hardware consentendo ai dipendenti di usare i propri dispositivi (ma in questo caso deve essere presente una politica per la sicurezza dei dispositivi mobili  per ridurre le vulnerabilità informatiche).

Alcune categorie di software richiederanno l’acquisto di hardware aggiuntivo. I sistemi di rilevazione biometrica delle presenze, ad esempio, usano l’impronta digitale di una persona o altro identificativo unico per verificare l’identità degli utenti. Queste piattaforme richiedono dispositivi hardware specializzati per registrare i dati biometrici con la massima precisione.

Alcuni fornitori possono richiedere di utilizzare il loro software in associazione al loro hardware, mentre altri offrono un’ampia compatibilità.

Componente di costo n. 3: implementazione

I fornitori possono applicare un costo una tantum al momento dell’acquisto per installare e rendere operativo il software presso la tua azienda. Oltre all’installazione e alla configurazione di base, i costi di implementazione possono coprire anche esigenze quali:

  • Personalizzazione del software
  • Migrazione dei dati dai sistemi precedenti
  • Integrazione con i sistemi attuali

Se sei in grado di gestire l’implementazione del software autonomamente, il fornitore potrebbe non applicare questo costo.

Di norma i sistemi in locale hanno un costo di implementazione maggiore rispetto a quelli basati sul cloud. Lo stesso vale per i sistemi più complessi rispetto alle applicazioni di base.

In alcuni casi l’implementazione potrebbe costare quanto la licenza del software – se non addirittura di più! Informati presso i fornitori circa i dettagli delle loro opzioni di implementazione e i relativi costi per pianificare le spese al meglio.

Componente di costo n. 4: formazione

Sebbene il costo di una licenza software normalmente includa l’accesso a guide in linea e forum di assistenza, i fornitori potrebbero prevedere anche una tariffa supplementare e opzionale per una formazione aggiuntiva. A seconda della complessità del software scelto e della sua importanza per il tuo business, potrebbe valere la pena investire nella formazione affinché i tuoi dipendenti possano familiarizzarsi rapidamente con la piattaforma.

La formazione può essere svolta in diversi formati, ognuno con un prezzo specifico:

  • I dipendenti si recano presso il luogo di formazione del fornitore del software
  • Il formatore si reca presso l’azienda
  • Sessioni webinar virtuali
  • Corsi in e-learning autogestiti

I fornitori di software di alto profilo possono anche offrire agli utenti la possibilità di conseguire una certificazione per dimostrare le loro competenze nell’uso del software.

Indipendentemente dall’opzione di formazione che sceglierai, assicurati di pianificare le spese non solo per gli utenti iniziali, ma anche per eventuali nuovi assunti che dovranno imparare a usare il software in futuro.

Componente di costo n. 5: supporto

Incluso talvolta nel costo della licenza, il supporto continuo può anche prevedere un costo a parte che copre la manutenzione, gli aggiornamenti e persino livelli premium di servizio clienti.

Il supporto può anche includere il servizio di consulenza con un agente dedicato con il quale potrai riunirti regolarmente per valutare gli obiettivi e imparare a ottenere il massimo dal software.

In base ai servizi di supporto che offre, il fornitore potrebbe farsi carico di alcune importanti attività complesse che tu non sei in grado di gestire (es: alcuni fornitori di software per buste paga possono gestire al posto tuo le buste paga della tua azienda).

Valuta quanto ti costerebbe svolgere queste attività internamente e confrontale con la possibilità di esternalizzarle.

Consigli finali per risparmiare sull’acquisto di un software

La tariffazione dei software non è mai così semplice come appare a prima vista. I costi nascosti sono molteplici e, se non stai attento a prevederli correttamente, ti ritroverai presto ad oltrepassare il budget destinato all’acquisto del software.

Conoscere tutti gli elementi che compongono il costo effettivo del tuo gestionale per l’azienda ti aiuterà a calcolare il tuo budget e a mantenere la spesa sotto controllo.

Con questi ultimi consigli potrai ridurre la spesa ulteriormente:

●        Negozia sempre. Molti fornitori, soprattutto quelli che espongono i loro prezzi al pubblico, non si sposteranno dalle cifre fissate. Ma alcuni possono concedere degli sconti se viene loro chiesto, in particolare se acquisti qualche componente o servizio aggiuntivo che aumenta il tuo valore come cliente.

●        Distingui le funzionalità di cui hai bisogno da quelle che desideri. Non vale la pena spendere un capitale per un software del quale useresti solo la metà delle funzionalità. Focalizzati sulle tue esigenze, acquista un software che le soddisfi a un prezzo che ti puoi permettere. Avrai sempre la possibilità di scalare più avanti, quando le tue esigenze saranno più ambiziose.

●        Valuta attentamente quale livello sottoscrivere. Spesso i fornitori offrono diversi livelli di sottoscrizione, dove a prezzo più elevato corrispondono più utenti, più spazio di archiviazione, più funzionalità, ecc. Se superi il limite previsto per la tariffa sottoscritta potresti dover pagare il prezzo, più alto, del livello successivo. Quindi, se la tua tariffa prevede dai 10 ai 25 utenti, passare da 11 o 12 utenti non comporterà alcuna differenza, ma passare da 25 a 26 utenti potrebbe avere un costo significativo.

●        Cerca opzioni gratuite e open-source con attenzione. Esistono sicuramente valide opzioni di software gratuiti e open-source, ma devi prestare attenzione. Molte soluzioni “gratuite” prevedono grossi limiti per quanto riguarda l’archiviazione, il numero di utenti o le funzionalità. I software open-source richiedono l’intervento del personale informatico per l’installazione, la personalizzazione e la manutenzione, che deve essere pagato. Leggi tutte le clausole prima di impegnarti con un programma.


NOTA: L’obiettivo di questo articolo è di informare i nostri lettori circa l’acquisto di un software in Italia. Non vuole in alcun modo fornire consigli economici o promuovere una specifica linea d’azione. Per ricevere consigli per la tua situazione concreta, consulta il tuo commercialista o consulente finanziario.

Software di time-tracking: 5 vantaggi per coordinare il personale

5 vantaggi dei time tracking software

5 vantaggi dei time tracking software

Ultimamente si è parlato di moltissimi argomenti legati a come coordinare un gruppo di lavoro da remoto e a come gestire il team nel modo più efficiente e smart possibile. Uno degli aspetti che è stato più difficile coordinare riguarda sicuramente la gestione del tempo ed il monitoraggio delle ore lavorate.

Il tempo, in un mondo in cui siamo sempre di corsa per stare al passo e per fare tutto ciò che dobbiamo, diventa la risorsa più importante che possiamo avere a disposizione. Pertanto, coordinare un gruppo di lavoro nel modo più efficiente possibile gioca un ruolo fondamentale sotto diversi aspetti:

  1. Per rispetto di scadenze che si hanno verso terzi;
  2. Per comunicare in modo adeguato con l’ufficio delle Risorse Umane e facilitarne il lavoro;
  3. Per ottenere maggiore successo nell’ambito del proprio business ed un vantaggio competitivo nei confronti dei propri concorrenti.

A tal proposito, si rileva la presenza di alcune piattaforme che vanno a supporto del lavoro dell’imprenditore e che dovrebbero essere utilizzate dalle PMI adesso più che mai, ora che cioè ci si ritrova ad affrontare l’emergenza legata al Coronavirus e non si hanno quindi i medesimi strumenti per coordinare un gruppo di lavoro così come avveniva fino a qualche mese fa.

Per facilitare tutto questo, esistono piattaforme che supportano il lavoro dell’imprenditore in questo ambito e che le PMI dovrebbero utilizzare ora più che mai, soprattutto dal momento che pare si continuerà a lavorare ancora da remoto e che, molto probabilmente, lo smart working diventerà sempre più la normalità per molte aziende.

Stiamo parlando dei software di time-tracking, ossia piattaforme che offrono servizi a supporto dell’attività lavorativa e con i quali poter valutare la quantità di tempo speso per la realizzazione di ogni progetto, in modo da individuare la persona più adatta per il suo sviluppo ed eliminare le eventuali cause che potrebbero ritardare il processo.

Le funzionalità offerte dai software di time-tracking permettono all’imprenditore (o a chi sta gestendo il progetto) di effettuare molteplici operazioni aziendali direttamente da casa e gestire la propria attività in modo proficuo anche in tempi di crisi.

Ma perché è importante gestire il tempo con questa tipologia di software? Vediamo i 5 vantaggi offerti dai software di time-tracking e come possiamo utilizzarli per coordinare al meglio un gruppo di lavoro.

5 vantaggi dei software time-tracking per il coordinamento dei dipendenti in tempi di crisi:


  1. Migliorano l’amministrazione del personale e l’elaborazione delle buste paga
  2. Evitano i disguidi legali relativi al settore di lavoro
  3. Semplificano la comunicazione interna tra personale e ufficio delle Risorse Umane
  4. Aiutano a coordinare meglio i gruppi di lavoro
  5. Danno maggiore autonomia sia a dipendenti che a dirigenti.

1. Migliorano l’amministrazione del personale e l’elaborazione delle buste paga

Tra le funzionalità di un software di time-tracking c’è sicuramente quella relativa al management del personale, cioè alla gestione delle incombenze burocratiche e fiscali dei propri dipendenti.

Basti pensare ad esempio alla tracciabilità delle ore di lavoro, al conteggio dei giorni di malattia e di ferie nonché all’elaborazione delle buste paga; ogni aspetto connesso ai processi HR può essere automatizzato e reso ancora più semplice attraverso un’unica piattaforma che permette all’imprenditore di ottimizzare anche il suo tempo, migliorando l’efficienza della propria organizzazione.

2. Evitano i disguidi legali relativi al settore di lavoro

Ogni settore è chiamato a rispettare determinate leggi, normative, standard qualitativi e, quando si parla di un progetto, requisiti precisi previsti per lo svolgimento dello stesso.

I software di time-tracking, possono offrire vantaggi considerevoli al datore di lavoro, soprattutto (ma non solo) nel momento in cui i suoi dipendenti lavorano a distanza (come è successo per l’attuale crisi pandemica). Inoltre, i processi di digitalizzazione di PA ed istituzioni di previdenza rendono sempre più necessatio dotarsi di strumenti digitali per migliorare la propria rendicontazione e la gestione dei dipendenti.

3. Semplificano la comunicazione interna tra personale e ufficio delle Risorse Umane

Affinché una PMI funzioni e sia efficiente occorre che tutti i dipartimenti siano in grado di comunicare e collaborare tra di loro rapidamente e senza perdere le informazioni, soprattutto se si opera a distanza.

Queste piattaforme digitali offrono il supporto e i canali necessari per mettersi subito in contatto con i propri responsabili, richiedere delucidazioni in merito a situazioni legate alla propria posizione lavorativa o al tempo passato a lavorare su un progetto e risolvere in modo più veloce anche eventuali emergenze che potrebbero presentarsi.

4. Aiutano a coordinare meglio i gruppi di lavoro

Indipendentemente dalla natura del progetto, è sempre necessario scegliere con attenzione le persone che andranno a comporre un gruppo di lavoro, in modo da affidare sempre alla risorsa migliore la mansione più adatta al fine di portare a termire il progetto.

I software di time-tracking sono contraddistinti da funzioni utili per la registrazione delle presenze del personale, tracciare il tempo che ogni lavoratore impiega a sviluppare il suo compito, programmare eventuali turni e ottimizzare le risorse affidate.

Dall’analisi dei dati forniti dal software e raccolti nel database, ogni azienda può coordinare un gruppo di lavoro più facilmente e avere di conseguenza una panoramica completa sul proprio livello di produttività, individuando i punti di forza e le aree di miglioramento.

5. Danno maggiore autonomia sia a dipendenti che a dirigenti

L’ultimo importante vantaggio offerto dai software di time-tracking si traduce in una maggiore autonomia affidata ai dipendenti e ai dirigenti stessi. Infatti, una volta dettate le linee guida da rispettare per la realizzazione del progetto, il tempo e le risorse da impiegare possono essere gestite da ognuno con più libertà ed efficienza.

In passato si sottovalutava l’importanza data da una gestione ottimale del tempo  in quanto si riteneva che incidesse poco sulla produttività complessiva dell’azienda. Tuttavia, come è stato dimostrato in tempi recenti, risparmiare tempo rappresenta una delle chiavi del successo di un’azienda, soprattutto se vengono utilizzati strumenti tecnologici, perché permette di conentrarsi su altri compiti più complessi, che possono riguardare il benessere dei dipendenti, la strategia d’impresa e la parte creativa nello sviluppo di un progetto.

Sei alla ricerca di uno strumento per coordinare efficacemente un gruppo di lavoro? Scopri l’elenco di software di time-tracking di Capterra!